Le nuove aliquote Enasarco 2018 per gli Agenti e Rappresentanti di Commercio

Le nuove aliquote  Enasarco 2018 per gli Agenti e Rappresentanti di Commercio a partire dal 1 gennaio sono passate dal 15,55% a 16,00%.

 

 

Gli agenti sono tutelati a livello previdenziale dall’ENASARCO, la fondazione che ha l’obiettivo di garantire prestazioni adeguate e certe agli agenti e rappresentanti di commercio.

L’importo dell’aliquota grava per il 50% a carico dell’agente e il restante 50% è a Carico dell’Azienda Mandante.

Tuttavia, le responsabilità del relativo pagamento è posta in capo al Mandante, che imputerà la parte a carico dell’agente con una trattenuta diretta in fattura e verserà inoltre l’importo corrispondente alla propria quota.

L’aliquota del 16%, da calcolare sull’ammontare delle provvigioni, prevede dei massimali ENASARCO, che variano da 37.500,00 Euro, nel caso di un Agente monomandatario, a 25.000,00 Euro per ogni mandato nel caso di Agente plurimandatario.

A titolo esemplificativo, il valore del massimale per l’Agente plurimandatario corrisponde al 16% di 25.275 Euro, cioè 4.044 Euro, con un minimale pari a 423 Euro per ciascun rapporto.

Mentre il valore del massimale per l’Agente monomandatario corrisponde al 16% di 37.913 Euro pari a 6.066,08 Euro, con un minimale pari a 846 Euro.

La quota di provvigioni che supera i relativi massimali va comunicata, ma su di essa non viene calcolato alcun pagamento di contributo.

Il versamento dei contributi viene frazionato trimestralmente e viene pagato entro il 20° giorno del secondo mese successivo alla scadenza del trimestre di riferimento ( 21 maggio, 20 agosto, 20 novembre e 20 febbraio).

Infine, il contributo sul minimale va calcolato solo se il rapporto di agenzia ha prodotto provvigioni, anche minime: in tal caso, l’importo dell’aliquota sul minimale va pagato per gli altri trimestri in cui si è svolto il rapporto di agenzia.